Cerca nel blog

domenica 26 gennaio 2020

Nuove uscite: Febbraio



Questa rubrica sarà un po' difficile da portare avanti con costanza ma ci proverò.
Premetto già che tenere d'occhio mese per mese tutte le uscite è assolutamente impossibile, quindi perdonate mancanze varie, ma cominciamo.

Sonny Landreth: Blacktop Run: ->  https://amzn.to/2vj88F6

Jake Shimabukuro: Trio-> https://amzn.to/2Rv6ZmK

Green Day: Father Of All Motherfuckers -> https://amzn.to/2RrSeRp

Tame Impala: The Slow Rush  ->  Limited Edition: https://amzn.to/2uufnK1
                                                    Standard Edition: https://amzn.to/38Gpo5y

Ozzy Osborne: Ordinary Man -> https://amzn.to/2uv2uzw

Grimes: Miss Antropocene -> https://amzn.to/37oCrbH

Ghali: DNA -> Edizione limitata autografata:  https://amzn.to/3aDJcsh
                        Edizione limitata numerata vinile: https://amzn.to/2RP2P8a
                        Edizifone standard CD: https://amzn.to/2TWOUiU

Pinguini Tattici Nucleari: Fuori Dall' Hype Ringo Starr -> https://amzn.to/37sNAsb

Elodie: This is Elodie -> https://amzn.to/2GrfJE6

Raphael Gualazzi: Ho un Piano -> https://amzn.to/38CnR0v

Louis Thomlinson: Walls -> https://amzn.to/36rlwUF

Hildur Gulnadòttir: Joker O.S.T -> https://amzn.to/30VrSu9

Pat Metheny: From This Place -> https://amzn.to/2tTMpTP

Piero Pelù : Pugili Fragili -> ...

BTSMap Of The Soul: Seven -> https://amzn.to/2RP0WrT

Massimo Zamboni: La Macchina Mongolica -> https://amzn.to/3aJ80iy

Sepultura: Quadra -> https://amzn.to/30Sm7xw

Kesha: High Road -> https://amzn.to/2U0eunc

Wynton Marsala: Mothrerless Brooklyn O.S.T.-> https://amzn.to/2t45ySQ

Stone Temple Pilot: Perdida -> https://amzn.to/38IpWb0

Ben Watt: Storm Damage -> https://amzn.to/36sKVxd

Demons & Wizards: III -> https://amzn.to/30XtYcV

Ozuna: Nibiru -> https://amzn.to/30T2LrU

Psychotic Waltz: The God-Shaped Void -> https://amzn.to/2ROhNuY

Beneath The Massacre: Fearmonger -> https://amzn.to/30T39GS

Svart Crown: Wolves Among The Ashes ->  https://amzn.to/2sYeGIu

Loathe: I Let In And It Took Everything -> https://amzn.to/2Rtr7Wk

Our Mirage: Unseen Relations -> https://amzn.to/2TZcsne

Blossom: Foolish Loving Spaces -> https://amzn.to/37p0t6p

Ludwig Forsell: Death Stranding O.S.T -> https://amzn.to/30VOPgN

Dark FortessSpectres From The Old World -> https://amzn.to/2RTuS67

Suicide Silence: Become The Hunter -> https://amzn.to/2RquVaL


lunedì 20 gennaio 2020

Progressive Italiano De Agostini: una notevole trovata



60 uscite, partite il 23 settembre 2017 e concluse in teoria il 6 gennaio 2020. "In teoria" perchè, visto il riscontro ricevuto, la casa editrice ha deciso di prolungare la vita della collana fino al 12 Ottobre 2020 con 20 uscite aggiuntive. A fronte di ciò volevo fare un piccolo recap di tutte le uscite e segnalare quelle che, a mio avviso, possono essere le più importanti a livello puramente collezionistico. Sicuramente alla posizione abbiamo il numero 80, il gran finale, "Nuova Idea - Registrazioni inedite del 1974". Basta pensarci, registrazioni mai ascoltate prima di una delle band più ricercate. Bottino assicurato. Subito dopo troviamo "Paradiso" dei Metamorfosi, edito per la primissima volta in vinile dopo una flebile uscita CD nel lontano 2004. Ormai trovarlo è già difficile ma psss, ascoltatemi un attimo e cliccate sul link appena passato, magari potreste avere una gradita sorpresa, prego.
Buon lavoro è anche "Mr Jones", nuovamente dal gruppo "Nuova Idea",  un album che è stato un po'
snobbato dalla mania ristampistica dei nostri primi anni '10 e che finalmente trova un' edizione buona ed accessibile a tutti su vinile.
"Paolo Rustichelli & Paolo Bordini" - "Opera Prima", interessante lavoro del prog rock che sfocia un po' nel jazz fantasticando con suoni elettronici ed allontanato dal vinile dal 1987.
Facciamoci ora un viaggio insieme con "The Trip", nella loro prima uscita self title e traghettiamo insieme a Caronte verso il loro secondo album, ristampato a bizzeffe ma secondo me comunque un buon investimento.
Abbiamo anche della buona carne al fuoco con "Mattanza" da "Napoli Centrali", voluto e non voluto fino a questa stampa del 2019.
Vorrei avvicinarvi anche all'esordio di "Quella Vecchia Locanda" ma la verità è che le sue ristampe spopolano, quindi prendete il mio come un semplice consiglio di ascolto.
Una semplice lettera ai vostri cuori arriva anche dai "Raccomandata con Ricevuta di Ritorno" che "Per.. un Mondo Di Cristallo" lasciano un buon album mediamente ricercato e largamente approvato.
"Mass Media Stars" latitava dai tempi della Contempo su formato ottico, quindi sono 29 anni che non vede la calda plastica nera, carpe diem.
Delle uscite dalla 60 alla 80 non sto a dilungarmi troppo dal momento che devono essere prese tutte, tasche permettendo, perchè è chiaro che siano le bombe finali derivate da uno sforzo maggiore permesso dallo spopolare di questa  collana anche tra chi non è addetto ai lavori.
Chiudiamo questa carrellata con "Felona e Sonora" da "Le Orme", come puro suggerimento musicale.



lunedì 13 gennaio 2020

Lyrics: Congegno - Sarà un Natale Fantastico




ALBUM: Congegno
CANZONE: Sarà un Natale Fantastico

Sarà un Natale fantastico
sarete tutti sul lastrico
ma comunque farete e riceverete moltissimi doni
anche se non siete stati buoni
tutti i negozi saranno affollati
tutti quanti sembreranno impazziti
la magia del Natale incanta chiunque
ma chi non ha niente oggi non lo avrà comunque
è solo questo in fondo il Natale
un giorno del cazzo qualunque
travestito da giorno migliore
il Natale che già di per sè poco vale per me
è solo un motivo per credere che
il 25 dicembre è soltanto la festa
di chi compra e chi vende
è soltanto una festa
stracolma di falsa bontà

Lyrics: Congegno - Troppo Distante




ALBUM: Congegno
CANZONE: Troppo Distante

Non sono qui per cantare nostalgie di tempi e luoghi che non m'appartengono
il mio posto è questo e adesso
Adesso!
Da sempre fuori di qui tutto è preda del vento che allontana ogni grido parola e lamento
Spazzati via dalla corrente come nulla fosse
Guardati attorno non vedi come ormai sei ridotto a vivere di ricordi
la commemorazione al posto distrae dallo schifo dell'attualità
e la rabbia che ti senti dentro è ancora troppo distante
troppo fottutamente distante dalla realtà!
Spesso mi illudo,
ma poi siamo tutti presenti alla caccia al tesoro che è il nulla
dimenticando lo scopo delle nostre urla
Solo dentro di noi conserviamo ogni idea
ma non siamo in grado di fare una scelta
e crepiamo da soli a osservare l'immenso vuoto che ancora rimane
La distanza tra il cervello e la bocca è ancora troppa
E voi!
burattini giostrati dal vento
non la colmerete mai
No!
Non colmerete mai
il vuoto che da sempre regna dentro di voi

Lyrics: Cognegno - Fiato Sprecato




GRUPPO: Congegno
CANZONE: Fiato Sprecato

Un' ondata di fiato sprecato esce dalla tua bocca ogni volta che parli
Chi non ti conosce ti conosce ti sta ad ascoltare
Non sa che sei bravo soltanto a mentire
E a fornire un falsa versione della tua identità
Ma non fai che ridicolizzarti con chi ti conosce da un'eternità
Questo libero sfogo alla tua fantasia
Non ti porterà mai lontano
Anzi... Saranno gli altri ad andarsene via...
Sei strafatto di te ma in totale astinenza di vita
Cammini sempre a testa alta
ma l'abbassi ogni volta che ti si presenta davanti la triste realtà
Sei strafatto di te ma in totale astinenza di vita
E così sei rinchiuso da sempre dietro alle mura delle tue menzogne
Vorresti uscire ma hai capito che fuori nessuno ha più voglia di te
L'impero fondato sul niente nel quale regni sovrano sta crollando
Non riesce a sorreggere il peso della verità
ti consiglio una dose massiccia di vita
ti consiglio una dose massiccia di vita!
almeno così potrai dire di averla vissuta